Luglio 2011 on the road -4-

1 luglio, MT. OLIVE (Illinois) – Stazione Shell
Le stazioni di servizio sono un pezzo forte del repertorio della Route.
Oscillo tra il preferire i gioiellini scintillanti come questo di Mt.
Olive e il rimanere ipnotizzato da quelle cadenti, abbandonate, ancora
piú evocative per l’immaginazione.

Mario Conti

Share

Commenti

Luglio 2011 on the road -4- — 5 commenti

  1. Ciao Mirella. Dobbiamo proporre a Linus di introdurre un meccanismo di notifica automatica quando uno di noi lascia un messaggio per un altro: io solo ora mi accorgo di questo tuo post; tu chi sa dove sei.
    Comunque, off line, mi piacerebbe sapere che te ne è parso dell’Arco di St. Louis: mi ha folgorato, è spiazzante, da lontano non se ne intuiscono le proporzioni, la sezione variabile contribuisce – ad arte – ad aumentare la vertigine. Una volta lì sotto (poi sono anche salito, ma è meglio guardare “lui” che “da lui”), ho sentito il bisogno di appoggiarmici con tutto il corpo, stendendo le braccia. Una strana esperienza.
    Buon viaggio.

  2. Ciao Linus, per fortuna rispondi sempre alle mie disperate richieste..
    Ascolta, siccome temiamo di non farcela a reggere al volante per così tanto tempo, volevamo prendere per un tratto il treno (Amtrak), ma non sappiamo se si ferma a ST. Louis, o comunque se fa tappe o soste intermedie. Dal sito Amtrak sembra non si fermi mai, visto che non indica le stazioni che attraversa! Grazie, Mirella

  3. Scusa Maria, se sei a St Luois, mi puoi dire quanto dista la “Meramec Caverns” da lì? Oppure qualcuno sa vicino a quale città si trovi e a che altezza della Route66??…ma soprattutto, vale la pena soffermarsi a visitarla?! Grazie, Mirella

    • Scusa Mirella, ti leggo solo ora…ed oramai è tardi per qualsiasi risposta, spero che tu sia riuscita a trovare quello che cercavi, io sono tornata proprio oggi a Roma.
      Si bello L’arco di St Luois…è proprio un bell’effetto sopratutto quando si entra in città e lo si vede da lontano in tutta la sua grandezza. Bello andare anche a sentire musica in città ed i quartieri meno centrali sono anche molto belli, l’old town per esempio. Pocco fuori la città sono andata a visitare il Cahokia che è un parco archeologico, dove esisteva una civiltà molto grande, la più grande a nord del Messico, ne rimane ben poco, cioè solo i tumuli che avevano costruito, ma il luogo è suggestivo….come pure lo è , per altri motivi, l’incontro tra i grandi fiumi a nord ovest di St Luois…insomma un bel viaggio anche se non ho visto tutto quello che avrei voluto..e poi i cieli americani ed i suoi tramonti sono unici….buon rientro a chi ancora deve rientrare,
      ciao
      maria

  4. Ciao, l’altro ieri, o giù di li c’ero anche io nello stesso punto…stessa foto…ora sono a St. Luois e per me il viaggio sulla 66 finisce qui, scendo a sud nel Kentucky, buona continuazione!
    maria

Lascia un commento