Quartzsite, Arizona

Quartzsite eHadjiAliMonument20080707

Questo è uno dei posti più incredibili che possiate incontrare. Si trova in Arizona, poche miglia ad est del Colorado sulla I-10 anche se e’ preferibile arrivarci da Needles seguendo la fantastica US95.
Cosa ha di speciale questo luogo nel deserto e cosa c’entra con la Route 66.

Con calma saprete tutto.

Quartzsite è una città ma senza infrastrutture, da Marzo a Dicembre la abitano qualche centinaio di persone e poi…… di colpo in Gennaio diventa immensa, c’è chi dice 500.000 chi un milione di abitanti la ravvivano per un paio di mesi.
Chi sono e cosa ci vengono a fare ?
Semplice, sono il popolo degli RV, gli immensi camper che vedete correre sulle autostrade con al traino anche l’auto, che si spostano da tutto il paese per svernare nel clima caldo e secco del deserto. I campeggi costano poco o nulla e nascono quartieri, vie, piazze ma invece delle case ci sono camper decine, centinaia di migliaia sparsi nel deserto..
Naturalmente nascono dal nulla negozi, ristoranti, fast food….. tutti su ruote, ci sono spettacoli….. insomma un immenso campeggio nel deserto, una città dal nulla.quartzsite-arizona
In Marzo di colpo questo popolo nomade fatto in gran parte di distinti pensionati che hanno scelto di vivere “on the road”, si rimette in movimento verso il nord, Montana, North Dakota o anche Canada per sfuggire al clima che sta diventando rovente e godersi il fresco sino all’autunno quando la migrazione si ripete a rovescio.

D’estate Quartzsite e’ solo una piccola sperduta località nel deserto abbrustolita dal sole ma d’inverno e’ una metropoli di quasi un milione di abitanti.

Inoltre e’ il luogo piu’ interessante per chi e’ appassionato di pietre, minerali e gemme, non solo quarzo, ci si tiene addirittura il “Rock, Mineral and Gem Show”, impossibile da descrivere a parole.

E cosa lega questo luogo alla Route 66 ?

Una coincidenza curiosa, il “Holly Jolly Dazes Parade and Festival” che si tiene come ovvio in inverno.
Chi mi segue ricorderà la storia dei cammelli che il Capitano Beale uso’ per tracciare l’attuale percorso della 66 nel lontano 1856. Purtroppo l’esperimento di impiegare quegli animali importati dalla Tunisia non ebbe grande fortuna e non venne ripetuto ma attenne comunque il risultato di aprire una via per le carovane dirette all’ovest. Naturalmente oltre a questi esotici animali da soma vennero importati anche cammellieri arabi comandati da un avventuriero di origini forse siriane, tale Hadji Ali soprannominato dai soldati “Hi Jolly”.

Compiuta l’impresa i cammelli ed i cammellieri vennero abbandonati alla loro sorte e se ne perse traccia tranne che per Hi Jolly che morì e fu sepolto proprio a Quartzsite sotto un mausoleo alto quasi due metri che ancora si puo’ ammirare con in cima un cammello.

Le storie nel West si intrecciano sempre e quindi un poco della Route 66 e’ presente anche in questo assurdo ed incredibile luogo.

Quartzsite….. appunto.
Linus

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Share

Lascia un commento