Programma di viaggio

Nossignori, non siamo una Agenzia travestita, qui non si vende e non si compra niente, cerchiamo solo di aiutarvi nell’organizzare il VOSTRO viaggio sfruttando l’esperienza ormai pluridecennale acquisita lungo la Mother Road.

Lasciamo volentieri che i seri professionisti (qualcuno c’e’ ancora….forse) si occupino dei problemi burocratici e organizzativi.

Travel.jpg (38948 byte)

Programma di viaggio tipico

Se non volete fare questa fine, preparate il viaggio con criterio e con buon anticipo.


66.gif (1718 byte)  Per completare il percorso da Chicago a Los Angeles cercando di vedere (e capire) quello che si attraversa ci vogliono almeno due settimane facendo anche alcune doverose deviazioni. Se uno ha lo spirito dell’autotrasportatore, con tutta la simpatia per la categoria, puo’ anche metterci 4 giorni ma nessuno lo paghera’ all’arrivo e si sara’ giocato l’amicizia dei compagni di viaggio. Capito ?

66.gif (1718 byte)  Ecco un tipico itinerario, ognuno faccia come vuole, per carita’, ma cosi’ funziona !

  • Sabato: Partenza dall’Italia e arrivo a Chicago alle 16:30.  Trasferimento in albergo
  • Domenica: Ambientamento e visita di Chicago
  • Lunedi’: Partenza da Chicago (Illinois) lungo la Route 66 e arrivo  in serata a St. Louis Missouri
  • Martedi’: St. Louis – Springfield Missouri
  • Mercoledi’:Springfield, Galena (Kansas), Tulsa (Oklahoma)
  • Giovedi’: Tulsa, Chandler, Oklahoma City, Elk City (Oklahoma)
  • Venerdi’: Elk City, Texola, Amarillo (Texas)
  • Sabato: Amarillo (Tx), Tucumcari (N. Mexico), Santa Fe (N.Mexico)
  • Domenica: Visita dei pueblo indiani lungo il Kit Carson Trail
  • Lunedi’. Santa Fe, Albuquerque (sosta), Gallup
  • Martedi: Gallup (NM), Foresta Pietrificata, Deserto dipinto, Meteor Crater, Flagstaff (Arizona)
  • Mercoledi‘:Grand Canyon, Monument Valley, Flagstaff
  • Giovedi’: Flagstaff, Williams, Seligman, Kingman, Needles (California) serata a Las Vegas (Nevada)
  • Venerdi’: Las Vegas (Nevada), Deserto dell Arizona,San Bernardino, Santa Monica (Los Angeles). Termine della Route 66
  • Sabato: Visita a Santa Monica, Hollywood, Beverly Hills, Venice. Partenza in serata da Los Angeles per Milano.
  • Domenica: Arrivo in Italia….purtroppo !

E Scusate se e’ poco !

 

P.S. A volte qualcuno del nostro gruppo sceglie di guidare una “Carovana” lungo la 66, sciveteci e potrebbe anche succedere.

Share

Commenti

Programma di viaggio — 72 commenti

  1. Salve a tutti, anche io sto organizzando un viaggio in solitaria sulla 66, vorrei però partire da New York, passare in Ohio per poi iniziare il viaggio a Chicago. Vorrei prendermi tutto il mese di settembre, accetto consigli!!!!!!!!!!

  2. Ciao a tutti! Vorrei fare un viaggio in solitaria sulla 66 ma non mi sento abbastanza sicura da prendere un’auto a noleggio da sola. Avete consigli da darmi per riuscire a percorrerla, se non al 100%, almeno una parte? Autobus con soste precise per poter poi visitare i tratti originali senza troppi problemi?
    Grazie e tutti coloro che vorranno aiutarmi!

  3. Ciao raga, sembra che, finalmente, quest’anno riusciamo a realizzare il sogno di fare le vacanze percorrendo la Route 66.
    Chiedo, a chi può aiutarmi, se ci saranno problemi visto che non parliamo l’Inglese.
    Ciao, Grazie e beati voi che avete viaggiato nel mio sogno.

    • In effetti senza una minima anzi discreta conoscenza della lingua inglese americana (e’ diversa da quella inglese) rischiate di non avere vita facile. Ma comunque ci se la cava.
      Certo che non riuscendo a comunicare con le persone si rischia di perdere cose a volte importanti, la 66 non e’ solo asfalto…. e’ gente.
      Qualche volta potreste cavarvela con lo spagnolo ma la lingua messicana spesso e’ diversa dal Castigliano spagnolo.
      Non perdetevi d’animo…… ma cercate magari di imparare qualcosa di inglese prima della partenza.

    • Partendo presto da Flagstaff e tornandoci tardi sarebbe fattibile. Certamente e’ una bella trottata e non si ha certamente il tempo per indugiare e godersi i luoghi anche se in estate c’e’ luce sino alle 9pm. Meglio sarebbe pernottare in zona Monumento e rientrare il giorno dopo. Ma il viaggio riguarda la Route 66 e per stare in due settimane c’e’ poco da lesinare con i tempi, sono oltre 4.000 km.
      L’ideale sarebbe prevedere 3 settimane tenendosi alcuni giorni in piu’ da spendere on the road, a Chicago ed in California. O meglio ancora dividere l’intero percorso in due parti da fare successivamente, quella ad est sino al New Mexico e quella ad ovest. Tornando ogni volta al punto di partenza per un altro percorso. Ne varrebbe davvero la pena.
      Pensaci Thomas.

      • Io volevo farla le 2 settimane centrali di agosto partendo il sabato e tornando la domenica. Mi sono fatto un piano dove togliendo magari la visita al pueblo indiano guadagno un giorno e posso fare Holbrook (partendo prestino) – Monument Valley – Holbrook ed il giorno dopo Holbrook – Grand Canyon – Flagstaff.
        Non so, dividere in 2 il percorso dovendo tornare al punto di partenza è come farlo intero 2 volte, sarebbe più conveniente poter tornare in Italia dalla metà giusta.

      • Certo che sarebbe piu’ conveniente ma non dal punto di vista economico. Il costo del volo cresce molto se arrivo e partenza non coincidono a causa dei collegamenti interni ed il Drop Off non perdona. Il mio consiglio era di fare la 66 in due volte, creando due percorsi circolari, uno per la meta’ est ed uno per quella ovest. Ma ritornando sempre al punto di partenza. Ci sono tanti luoghi stupendi in piu’ da gustare nel ritorno.
        Purtroppo volendo vedere tutto porta spesso a gustarlo meno.
        Cmq era solo una idea….. 🙂

  4. Ciao a tutti stiamo organizzando il nostro viaggio sulla route 66 per il prossimo aprile..ma abbiamo qualche preoccupazione..come si riesce a mantenere sempre la strada corretta senza perdersi o sbagliare strada? Qual’è il modo migliore per organizzarla? Grazie mille

    • Innanzi tutto la strada e’ ben segnalata e quindi non e’ difficile seguirla. Esistono GPS che hanno anche il percorso ma secondo me tolgono molto gusto alla scoperta ed al viaggio on the road.
      Io consiglio la guida EZ66 http://www.mcjerry66.com/gallery_view.php?id=41 che e’ la piu’ completa ed aggiornata. Non si trova normalmente in Italia e Amazon chiede cifre spaventose per spedirvela. Ma appena arrivati a Chicago la trovate per $15-20 in tutte le librerie.
      Linus

  5. Ciao. In agosto dopo un paio di settimane trascorse in visita ai parchi di Arizona ed Utah, ci troveremo alla Petrified forest è da lì raggiungeremo Santa Monica. Considerando che non avremo molto tempo, quale tratto della route 66 fra Holbrook e Santa Monica non dobbiamo perderci? In questo tratto c’é qualche negozio di memorabili a che valga la pena vedere? Grazie mille

    • Tra Holbrook e Santa Monica a mio parere e non solo mio, c’e’ il tratto piu’ bello e caratteristico della Route 66. Quindi vi consiglio di non perderlo oltre le classiche deviazioni verso Utah e Canyonland..
      Megozi di souvenir non vi mancheranno, anzi. Il problema sara’ resistere…..

    • Ciao, io ero in Arizona lo scorso agosto, e ho percorso un breve tratto da williams a kingman…wiliams te la consiglio per i negozi e i locali, ma merita una sosta oltre a seligman sopratutto hackberry, sembra un benzinaio abbandonato ma il general store e’ aperto, e l’interno e’una bella sorpresa….buon viaggio

  6. Ciao a tutti, questo sito mi fa venire i brividi,è fantastico e ho trovato info utilissime quindi complimenti!!
    Sono un Harleysta e ovviamente la Mother road è il mi sogno. A luglio mi sposo e la mia futura moglie ha acconsentito a farci 2 settimane di luna di miele sulla 66 (sembra quindi sia quella giusta :-)). Ora il punto è questo: in totale vorremmo fare 3 settimane, 2 sulla route e 1 di relax totale al mare da qualche parte e, guardando i vari possibili programmi in due settimane mi sembra che si debba viaggiare una media di 300 – 350 km al giorno.
    Per me è fattibile ma ho paura sia un’ammazzata per il passeggero. Io ho una sportster 883 quindi ogni 100 km devo fermarmi per riposarci (soprattutto lei), non so quanto sia fattibile in 2 settimane, fermo restando che affitterei un’Harley piu’ grande.
    Il periodo dovrebbe essere, 13-27 luglio, che ne pensate?

    • Ciao Fabio e auguri a te ed alla futura signora. In effetti come biker da una vita ho imparato che a lungo andare chi guida si diverte ma il passeggero….. scoppia. E’ vero, sono due settimane, 14 cambi di Motel, 14 carichi e scarichi del mezzo….. tutto stupendo ma non certamente riposante. E poi il bagaglio andrebbe ridotto al minimo non avendo un mezzo di appoggio che o trasporta o permette di ristorare il fondo schiene al passeggero. Si puo’ fare certamente ma fai bene a rifletterci bene perche’ non si puo’ cambiare idea a meta’ strada.
      Guardati i siti suggeriti( non ce ne sono altri) per noleggiare l’Harley, un “one way” con le assicurazioni complete…… costa una fortuna. Ma ci si sposa una volta sola nella vita, almeno cosi’ era una volta 🙂
      Il mio consiglio e’ di noleggiare una comoda auto e poi prendere un ferro in alcuni posti mitici e farsi un bel giro di una giornata o due. Poi riprendere la strada.
      Parlo soprattutto dell’Arizona (Canyon, Monument, ecc. ecc.) e la costa californiana.
      In ogni caso…… sulla Route 66 ognuno e’ libero di sbagliare a modo suo ahahahahaha

      • In effetti i molti chilometri al giorno mi spaventano un pò, soprattutto perchè io guido una Sportster e, per stare comodi, pensavo di prendere una Road King, Street GLide o Electra Glide che sono un bel pò piu grandine anche se anche io lo sono ehhe (195 cm!).

        Parlato con la mia passeggera 🙂 dice che ce la possiamo fare, ci fermiamo spesso, tipo ogni ora o ora e mezza cosi vediamo anche tutto per strada.
        Pensavo di fare 3 settimane ma dedicare un pò piu’ di tempo al secondo tratto e fermarmi a Las Vegas, Gran Canyon e poi lasciarmi un paio di giorni per visitare San Francisco, magari avendo già lasciato la moto a LA

  7. Salve a tutti, io vengo da 2 viaggi in USA dove ho gia percorso un bel pezzo di Route 66 da Los Angeles ad Albuquerque. A settembre vorrei partire per il terzo viaggio, fare ciò che mi manca della Route 66 cioè da Chicago a Albuquerque per poi dirigermi a sud e visitare i vari Alamogordo, White Sands, Tucson e probabilmente ripartire da Phoenix per l’Italia o se avanzasse tempo arrivare fino a Las Vegas e ripartire da li. Ciò che mi frena un pò è proprio la prima parte di viaggio, non conosco affatto la zona da Chicago in poi e non so se è meglio fermarsi nei grandi centri come St Louis, OKC, Tulsa ecc oppure predilire i paesini “sconosciuti”. Mi sapete dare qualche consiglio in merito? Grazie 1000 a tutti e complimenti per questo sito fantastico e fatto bene.

  8. Ciao a tutti!
    Mi sono appena registrato al sito, anche se l’avevo già visitato in passato.
    Dal 28 Novembre al 13 Dicembre sarò per la 3^ volta in Texas per lavoro, precisamente a Fort Worth; avrò due weekend liberi e un’auto a noleggio pagata dall’azienda 🙂
    Uno dei weekend l’avrei destinato a visitare Austin e San Antonio, mentre per l’altro avrei pensato di raggiungere Oklahoma City e poi da qui percorrere la route 66 fino ad Amarillo per poi rientrare a Fort Worth tramite strade secondarie. In tutto questo, da amante della musica country, non mi dispiacerebbe ascoltare un live in qualche saloon lungo la strada madre.
    Secondo voi questo percorso (Fort Worth, Oklahoma City, Amarillo, Fort Worth) è fattibile in un weekend? Cosa consigliereste di visitare lungo questo percorso?
    Grazie!
    Gianluca “J.R.”

    • Ciao Gianluca, Austin e San Antonio sono fattibili. A San Antonio c’e’ il River Walk con localini e tanta vita. Alamo praticamente non esiste. A Brackettville, 100 ml ad ovest sulla 90 c’e’ la location del film. Luogo magico… facci un pensiero. Altrimenti vai sul Golfo del Mexico a Corpus, crostacei favolosi.
      A Oklahoma City perdi solo tempo, vai su a Nord lungo la 81 per El Reno e sei sulla Route 66. Vai poi ad ovest ad ovest fin dove arrivi. Considera che da Albuquerque a Forth Worth ci voglio piu’ di 6 ore e viene buio presto in questa stagione. Vieni a trovarci su Fb e ne parliamo anche con gli altri (Route 66 Association in Italy)

      • Ciao Linus,

        grazie mille per i suggerimenti. Non conoscevo Braketville, sembra molto interessante, ma vorrebbe dire passare tutto il weekend a San Antonio.
        Vengo sicuramente a trovarvi anche su FB!

  9. Ciao!
    E’ un bel po’ di tempo che vorrei fare questo viaggio con mio marito (in reaòùltà doveva essere il nostro viaggio di nozze) ma per motivi diversi non ci siamo ancora riusciti. Spererei (facendogli una sorpresa) di riuscire a partire l’anno che viene. Noi siamo in due e viaggeremmo in macchina prendendocela molto comoda (io non ho la patente per cui pensavamo a 3 settimane più una da dividere tra New Yotk e Los Angeles).
    La mia domanda è questa: volendo evitare l’estate per il caldo torrido…partire a marzo potrebbe essere un’idea o consigliate di aspettare aprile? Grazie
    P.s. Se ci sono già suggerimenti in questo senso mi scuso, non li ho trovati 🙂

  10. Ciao sono nuova. Mi sto informando per la mitica R66 e mi chiedevo se fosse possibile “abbandonare” la macchina per un giorno e percorrere un tratto a cavallo (ovviamente riprendendo la macchina la sera e quindi passando due notti nello stesso motel). Dove è possibile fare una follia del genere? Ci sono dei ranch, o simili, facilmente raggiungibili lungo il percorso? Pensavo alle praterie, non al deserto (per ovvi motivi).

  11. partenza fissata per il 30 agosto. rientro il 13 settembre. voli e macchina già prenotati. un dubbio solo relativo al programma esposto qui sopra dal quale stiamo prendendo mille spunti: il Kit Carson Trail che cosa comprende? anche a cercare in internet ci sono solo informazioni vaghe. perché riflettevo sull’opportunità per un giorno di abbandonare la macchina ad Albuquerque e raggiungere Santa Fe in treno. può essere un’idea?

    • Ciao. Il Kit Carson Trail e’ il percorso lungo il quale lui guidava le carovane verso l’Ovest ma in effetti ha subito spesso cambiamenti dovuti al clima o alla scoperta di percorsi migliori. Non e’ qualcosa di definito in modo univoco e puntava verso San Francisco o l’Oregon. A Taos a ppena a nord di Santa Fe trovi la sua casa con le indicazioni ed il paese e’ molto bello e interessante.
      Non capisco perche’ tu voglia lasciare la macchina ad Albuquerque, ci vuole un paio d’ore per Santa Fe in auto ed il percorso vale sicuramente. I treni non sono il massimo negli USA, servono quasi solamente per le merci, i passeggeri usano l’auto o i Bus. Rischi di perdere un sacco di tempo e poi trovarti a Santa Fe’ appiedato.
      Vedi tu.

      • ciao e grazie della risposta. pensavo solo di prendere un giorno di pausa dalla guida più che altro per i miei arti inferiori. Ma poi ho visto che la Old Route 66 passava proprio da Santa Fe dove si dorme a due lire e quindi ho deviato. Ad Albuquerque passiamo il giorno dopo che abbiamo una tappa relativamente breve(fino a Gallup).

  12. Desidererei percorrere la Route 66 ma prima di scegliere il mezzo tra moto e auto vorrei sapere
    se il manto stradale è in ordine o se vi sono buche (tipo la ns. SS 3 bis che collga Terni a Ravenna) e qual’è il mese che piove meno.

  13. ciao a tutti io e il mo amico partiamo il 9 agosto da Milano e rientriamo il 24 da Los Angeles, abbiamo preso come spunto per il viaggio il vostro itinerario, adesso ci dedicheremo in questi mesi nello studio approfondito del viaggio ( cultura luoghi da vedere e quant’altro).
    se ci fosse qualche altro viaggiatore in quel periodo sarebbe bello sentirsi e magari trovarci sulla via 🙂

    • CIao Alex, con un mese, secondo me converrebbe fare un altro giro, la 66 ha delle parti con paesaggi piatti e poco affascinanti. Nel 2009 io e la mia famiglia abbiamo fatto questo tour tutto organizzato in casa! Arrivo a LA e pernottamento, giorno dopo partenza per San Francisco lungo la 1 (one) non la 101 (one/o/one). Pernottamento a Morro Bay, giorno dopo arrivo a S.F. (3 giorni a vedere la città). Un giorno a Yosemite N.P., un giorno a Sequoia N.P. un giorno a Death Valley, 3 giorni a Las Vegas, un giorno a Zion N.P. un giorno a Bryce Canyon N.P., poi di seguito Capitol Reef, Escalante, Canyonlands, Arches N.P., Mesa Verde, Durango, Canyon De Chelly, Monument Valley, Grand Canyon (almeno 3 notti), Page (Antelope Canyon), Phoenix, San Diego, LA e poi… a casa. Sono passati 5 anni, ho i brividi ancora quando ci penso e sogno ad occhi aperti di farlo ancora… Se vuoi approfondire sergiofurlan@virgilio.it Ciao

  14. Ciao! Volevo chiedere a chi di voi una volta arrivato a Santa Monica si è fermato per un paio di giorni dove ha alloggiato? io pensavo ad un ostello ma il problema è che non hanno parcheggio per la macchina e non ho idea della situazione disponibilità parcheggi in zona e soprattutto quanto mi costa….qualcuno sa aiutarmi? Grazie!

  15. Finalmente!!!! Dopo anni di forzati rinvii, o per un motivo o per un altro, lunedì 12 agosto finalmente partiro'(direttamente dagli usa, vivendo io in Florida) Aereo fino Chicago, poi via, in moto, in solitaria, seguendo fedelmente l’itinerario proposto dal maestro Linus (almeno teoricamente, poi vedro’ strada facendo (!!!)). Quanto prima cercherò di condividere con tutti quelli interessati.

  16. Ciao a tutti, sono nuovo in questo forum.
    Sono sempre stato un’amante degli stati uniti e della magia che solo gli USA possano offrirti.
    Vorrei tentare l’attraversata della R66, lo farei con il mio fratellino 20enne, molto propenso per viaggi del genere (e quindi di ottima compagnia), tuttavia abbiamo a disposizione solo due settimane e nel mese di Agosto. Ho letto molti commenti circa le tempistiche e ne ho dedotte che in due settimane è fattibile ma che andrebbe fatto con una tabella di marcia abbastanza ristrette e quindi anche un tantino stressante per le ora da dover passare quotidianamente in auto, per cui mi chiedo, sarebbe consigliabile partire da un punto diverso da Chicago, o da altrove, e se si, quali itinerari secondo voi potrebbero essere un tantino meno belli e quindi evitabili per poter concentrare il poco tempo su tratti divesti?
    Grazie per tutto, e infinito piacere di poter trovare confronto con voi.
    Marco

  17. Ciao a tutti,

    chiedo consiglio a voi, perché sono abbastanza giovane forse per questo tipo di viaggio e non so da dove cominciare per organizzarlo.. io e altri 4 miei amici stiamo pensando di fare questa esperienza spettacolare sulla Route 66 ad agosto 2013 e vorremmo seguire un itinerario simile a quello da voi proposto sopra. Avremmo intenzione di prendere un camper a noleggio, ma non avendo esperienza volevamo sapere se è conveniente (anche economicamente) o se è preferibile seguire l’itinerario in auto con soste in motel. Ringrazio tanto chiunque abbia qualsiasi tipo di consiglio su soste, costi, priorità di viaggio, prenotazioni da effettuare in anticipo, autonoleggi, motel da suggerire.. Grazie ancora!!!

  18. Ah… dimenticavo… la musica lungo la Route 66. Nelle grandi citta’ troverete facilmente locali e Pub con musica live, nei piccoli centri invece la vita (diciamo cosi’) esiste solo il venerdi’ e sabato sera, altrimenti cena alle 18 ed a nanna alle 20. Ma dopo una giornata di viaggio….. non sarete tanto vispi.
    Comunque chiedete al Motel dove vi fermate e vi indichera’ le offerte in zona. Naturalmente musica Country e Rock…….

  19. Tranquilla Alessandra !!!!! La presa accendino dell’auto e’ una delle poche cose unificate al mondo quindi e’ la sorgente piu’ facile per ricaricare cell, ipod….computer……
    Generalmente pero’ eroga energia solo con l’auto accesa ma visto che ci passerete in marcia ore ed ore la ricarica e’ garantita.
    per ricaricare invece da presa elettrica dovrete procurarvi un adattatore, il piu’ semplice costa qualche dollaro, ma assicuratevi che i caricatori che avete funzionino con tensioni tra 100 a 250 Volt, 50 e 60 Hertz. Quelli moderni lo fanno….. ma controllate.
    Buona strada
    Linus

  20. Ciao a tutti! se Dio vuole a marzo 2013 si parte!!!! iniziano le domande più assurde e se qualcuno sa darmi risposta gliene sarò grata in eterno!!!! tipo: per ricaricare l’Ipod e/o il cell in macchina si utilizza l’adattatore per l’accendisigari anche in America?e se si è diverso dal nostro?inoltre mi interessa sapere se lungo la strada si trovano locali in cui la sera si possa ascoltare della buona musica, qualcuno me ne può indicare qualcuno?grazie a tutti ciao!

  21. ciao a tutti, sono nuovo,e con 3 amici stiamo organizzando il viaggio per agosto 2013. Affitteremo un camper e quindi chiedo: ci sono resoconti da parte di camperisti per la route 66? Scusatemi ma non ho letto i messaggi precedenti, solo i titoli, ciaoo

  22. Ciao a tutti, sono nuovo del forum, ma conosco abbastanza bene il nord America avendo vissuto per un po’ da quelle parti.

    Ora ci torno da turista appena posso.

    Vorrei fare una domanda a chi ha già affrontato la Route…
    il budget per 2 settimane in moto intorno a quanto si aggira?

    Grazie!

    Oz

  23. Agosto non e’ Agosto per gli americani quindi troverai solo molti europei. L’offerta di Motel e’ ampia ma se non vuoi sprecare tempo la sera a cercarne uno senza sapere quanto spenderai ti consiglio di prenotare, magari un giorno per l’altro. Normalmente ci si affida catene come Motel6, Super8 o altre ma a volte e’ bello alloggiare in qualche motel d’epoca.
    Nessun problema per dormire e mangiare anche se in provincia i ristoranti chiudono alle 20.

  24. Ciao a tutti, io personalmente, dopo un anno di pianificazione e senza fare un giorno di ferie per poterli avere tutti insieme, mi sono gustato tutta la route 66 in 21 giorni, deviando solo a Flagstaff, per visitare la monument valley, lo stupefacente antelope canyon e il grand canyon, capatina a las vegas e percorrendo il tratto più antico, santa fe loop compreso. Credo che due settimane siano davvero il minimo, in tre ci si gode molto di più! Organizzandosi autonomamente e per tempo il costo non è molto diverso.

  25. Ok Groucho, ci contiamo e facciamo il tifo per voi. L’ultima raccomandazione e’ di non essere ingordo, gustati i luoghi dove arrivi e quello che tirestera’ da vedere sara’ per la prossima volta. Io da oltre 20 anni ho sempre quacosa da vedere nel West.
    Let’s go West !!!!!!

  26. Grazie 1000 per gli ottimi consigli…saranno sicuramente preziosi, sono convinto che i parchi in agosto non è il massimo ma temo che l’occasione di avere un mese di ferie filate non mi capiterà mai più e quei posti voglio proprio vederli. Mi piangerebbe il cuore vedere solo il gran canyon sapendo che a un giorno di macchina ce ne sono altri magari anche più suggestivi quindi vi farò sapere al rientro come ci siamo trovati e cosa siamo riusciti a vedere bye, bye!

  27. anch’io ma mi sa proprio che è megliolasciar perdere anche perchè a me piace visitare e non solo viaggiare per una strada per quanto mitica panoramica sia, infatti ho deciso di dedicare 3 settimane al west, facendo anche dei tratti di R66 naturalmente, visitando il maggior numero di parchi e facendo alcuni giorni di spiaggia a LA per poi da SFCO andare a NY per gli ultimi giorni così anche il volo di ritorno sarà meno lungo e impaccante.

    • Vedi Groucho il bello di essere viaggiatore e’ che ci si puo’ permettere di fare cio’ che si vuole compreso cambiare idea ed itinerario ogni giorno.
      Metti in conto pero’ che questo ti si complichera’ un po’ la logistica, in Agosto con frotte di turisti europei nella zona dei parchi, Arizona, Utah, ecc. trovare da dormire all’ultimo istante puo’ essere un problema e costringere a stressanti corse notturne tra i pochi Motel che distano anche 100 Ml. PRENOTA !
      Quanto ai parchi io ho la mia idea che pero’ vorrei esprimere piu’ compiutamente in un articolo in modo che rimanga a disposizione di tutti e possa anche essere oggetto di commenti e discussioni.
      In estrema sintesi i parchi naturalistici nel West sono grandi, enormi, immensi….. e anche di piu’. Sono fatti non tanto per essere visitati in mezza giornata ma gustarli per una settimana almeno su un camper e viverli. Infatti gli americani ci passano le vacanze ma uno alla volta e magari piu’ volte nello stesso.
      Un’occhiata e via sta benissimo ma decidi bene cosa vuoi fare.

      La Route 66 e’ fondamentamelmente un filo conduttore che ti evita di girare in tondo, e’ una strada ma carica di suggestioni. Comunque e’ una strada, certo.
      Quanto a fare del mare in LA non vorrei deluderti ma quello non e’ mare e’ Oceano Pacifico. Solo le spiagge, immense, sono frequentate ma in acqua ci vanno solo con una spessa muta a fare surf. Non aspettarti le dolci baiette caraibiche o il mare della Sardegna. Sulle spiagge di Santa Monica e compagnia bella si passeggia, si gioca a Beach Volley e quant’altro, ma piu’ che bagnarsi i piedi e’ raro fare. Naturalmente nemmeno sanno cosa sono le cabine, gli ombrelloni e le sdraio.

      Calcola molto bene i tempi persi nei trasferimenti, per esperienza il banale volo da SF a NY con i tempi persi negli aeroporti e nei trasferimenti per le citta’, se va bene ci rimetti un paio di giorni. Metti in conto anche i costi che non sono solo il volo.
      Buon viaggio comunque e tieniti in contatto con noi……siamo curiosi.
      Linus

  28. Ciao a tutti,
    sono nuovo e già molto coinvolto nelle varie domande e risposte……..

    Mi chiedevo quali sono i limiti di velocità lungo il percorso e se come da noi sono a volte ignorabili……..

    • Nelle Freeways non si va oltre 55-60 Mph nei centri abitati 35 e anche 25.
      Tieni presente che la polizia locale e’ pagata dai cittadini e si guadagna lo stipendio con le multe….. Ma siccome non vogliono essere licenziati evitano di multare i residenti e non vedono l’ora di cuccare uno straniero……
      Attento dunque. Comunque le multe (ticket la chiamano) hanno una gestione diversa dalla nostra……. devo scriverci un articoletto.
      E non sperare che piangendo e facendo il turista sprovveduto si commuovano, a volte succede ma……… meglio evitarlo.

    • Hai ragione Alessandro, la Route 66 e’ sterminata senza considerare le ghiotte deviazioni ma quello indicato e’ un programma minimo nel senso che meno di cosi’…… non ne vale la pena.
      Io ci gironzolo da oltre 20 anni ed ogni volta scopro cose nuove, luoghi, personaggi, avventure…… poi non e’ un museo ma un pezzo di America vivo ed in continua evoluzione.
      Comunque tutti gli amici che hanno percorso la Mother Road sono tornati con una voglia irresistibile di andarci di nuovo, insomma state attenti al “mal d’America”.
      Io consiglio di dare un’occhiata completa cosi’ e poi ritornarci per approfondire…….. e poi ancora…….

  29. Caro Marco, se rimani a Las Vegas un’altra notte la mattina dopo sei come quella prima. Comunque se hai il demone del gioco, non ci andare, ti servono i soldi per proseguire non scordarlo.

  30. Domanda interessante davvero e sicuramente utile per gli aspiranti viaggiatori.
    Per fare oltre 4.000 km in 12 -13 giorni con soste frequenti e senza correre (che gusto ci sarebbe ?) dovete considerare di stare in viaggio minimo 10 ore giorno.
    Se qualcuno ha il sedere delicato o soffre di mal d’auto……. consiglio altre mete.
    Poi bisognra’ fare e disfare i bagagli almento 14 volte, caricarli e scaricarli dal baule altrettanto…… insomma fate voi. E scegliete bene i compagni di viaggio, nel piccolo abitacolo dell’auto se uno va in paranoia succede l’inferno

    Ma ne ho gia’ parlato….cmq repetita juvant.

    • non è tanto il tempo speso in macchina che può essere fastidioso quanto quello che si potrebbe non avere per gustarsi il luogo.

      la storia dei bagagli la conosco… ci ha accompagnato per tutta l’irlanda: è oggettivamente un fastidio, ma sopportabile.

      Per quanto riguarda i compagni c’è poco da scegliere… non sono in molti disposti a fare un viaggio simile… almeno non di quelli che uno può sapere come sono…

Lascia un commento