Cosa e’ la Route 66

La Route 66 e’ una strada o meglio era una strada perche’ ormai da oltre mezzo secolo e’ stata cancellata dalle mappe stradali del continente americano. Route 66, gia’ il nome e’ qualcosa di magico, ha sempre significato ”andare in qualche posto” non semplicemente spostarsi.

La US Route 66 inizia dal centro di Chicago nel Grant Park e dopo 2.400 miglia attraverso tre fusi orari e otto stati – Illinois, Missuri, Kansas, Oklahoma, Texas, New Mexico, Arizona e California termina a Los Angeles esattamente all’incrocio del Santa Monica Boulevard con Ocean Avenue. Si puo’ dire che inizia sulle sponde del lago Michigan e termina sulle spiagge dell’Oceano Pacifico ed e’ stata una delle prime strade pavimentate a collegare l’Est con l’Ovest del Continente Americano.

Leggi tutto “Cosa e’ la Route 66”

Consigli ai viaggiatori

 Naturalmente si puo’ percorrere la Route 66 in entrambe le direzioni, ma viaggiare da Est ad Ovest e’ il modo piu’ naturale ed entusiasmante, dal freddo e dalle nebbie dei Grandi Laghi verso il sole della California.
Si parte dal centro di Chicago e si arriva sul molo di Santa Monica, questo e’ il modo giusto di affrontare la Route 66.
Nessuno vieta di percorrerne solo alcuni tratti, ma non e’ la stessa cosa. La Mother Road non e’ fatta di pezzi, e’ una entita’ unica indivisibile.
Ognuno comunque e’ libero di sbagliare come vuole. Imparerete presto che le regole sulla Route 66 sono sempre personali e la trasgressione e’ la norma.

 Non commettete l’errore di correre o di cedere alla tentazione delle Interstate, 2.400 miglia sono tante ma possono diventare 3 giorni di noia o 10 – 15 di gioia e sorprese.
Gustate tutto cio’ che la 66 ha da offrire e all’arrivo vi sembrera’ sempre di aver fatto troppo presto.
Siate Viaggiatori non “turisti mordi e fuggi”, fermatevi spesso e raramente una sosta sara’ stata una perdita di tempo.
 

Leggi tutto “Consigli ai viaggiatori”

Programma di viaggio

Nossignori, non siamo una Agenzia travestita, qui non si vende e non si compra niente, cerchiamo solo di aiutarvi nell’organizzare il VOSTRO viaggio sfruttando l’esperienza ormai pluridecennale acquisita lungo la Mother Road.

Lasciamo volentieri che i seri professionisti (qualcuno c’e’ ancora….) si occupino dei problemi burocratici e organizzativi. Sul Web potete anche fare da soli

Se non volete fare questa fine, preparate il viaggio con criterio e con buon anticipo.

 Ecco un tipico itinerario, ognuno faccia come vuole, per carita’, ma cosi’ funziona !

66.gif (1718 byte)  Per completare il percorso da Chicago a Los Angeles cercando di vedere (e capire) quello che si attraversa ci vogliono almeno due settimane facendo anche alcune doverose deviazioni. Se uno ha lo spirito dell’autotrasportatore, con tutta la simpatia per la categoria, puo’ anche metterci 4 giorni ma nessuno lo paghera’ all’arrivo e si sara’ giocato l’amicizia dei compagni di viaggio.

Capito ?

Ecco un itinerario sensato:

Leggi tutto “Programma di viaggio”

Ma quanto mi costi !!!???

ATTENZIONE. Queste quotazioni sono derivate dalla nostra esperienza. Non abbiamo idea del mercato che troveremo alla fine della pandemia.

Con il dollaro che va sulle montagne russe e’ difficile fare quotazioni in  Euro, fate voi la moltiplicazione. 

Dunque vi serve un passaggio aereo (a testa), un’auto (max 4 persone, meglio 2), alloggio (2-3 per stanza), cibo e bevande ( a testa se non siete a dieta), varie ed eventuali (non sottovalutate questa voce !!!!)

Un volo dall’Italia a Chicago con ritorno da Los Angeles costa 700-1500 Euro (andata e ritorno), un po’ di piu’ in Agosto, molto meno tra Ottobre e fine Maggio.

Leggi tutto “Ma quanto mi costi !!!???”

Tasse e mance…

Approfondiamo il tema dei costi, sicuramente non secondario per chi progetta il suo viaggio, ma senza pretese di scrivere un trattato di economia internazionale.

Pochi e semplici concetti per viaggiare informati

LE TASSE SUL CONSUMO

Negli Stati Uniti tutti i tutti i prezzi esposti negli ipermercati, motel, ristoranti e quant’altro sono privi di tasse che vengono puntualmente aggiunte al momento del pagamento alla cassa. Non e’ una furbizia ma una abitudine consolidata nel 99% dei casi e stabilita dalla legge.

Leggi tutto “Tasse e mance…”

I nomi delle strade

Una cosa che rischia di confondere il viaggiatore appena mette piede negli USA sono i nomi che contraddistinguono le strade. Tentero’ di fare chiarezza anche se ci sono differenze tra gli stati dell’Est e quelli dell’Ovest e anche motivi storici che non rendono la cosa semplice.

ROUTE.  Nel sistema stradale non ce ne sono piu’, era il termine che definiva le strade a lunga percorrenza prima della riforma degli anno ’50. Ne sopravvivono alcune, la 66 per esempio ma anche la 51, per motivi affettivi ma senza un riferimento preciso alla loro funzione.

Leggi tutto “I nomi delle strade”

L’altopiano del Colorado

Questo altopiano arido e profondamente segnato da crepacci comprende il terzo piu’ ad ovest del New Mexico e i due terzi contigui dell’Arizona.

  • IL CLIMA. Le condizioni climatiche in questa zona sono molto diverse in funzione della natura del terreno e dell’altitudine. Le precipitazioni sono prevalentemente estive con una media annuale compresa tra 200 e 350 millimetri. Le temperature estive durante il giorno sono calde, tra 20 e 25 gradi, mentre in inverno scendono a pochi gradi sopra lo zero.
  • LA TOPOGRAFIA. L’altopiano del Colorado e’ secco e profondamente eroso con altitudine compresa tra 1500 metri a oltre 2000, le rocce sabbiose sono vivacemente colorate e intervallate da lastre di basalto. Il terreno deriva dall’erosione di queste rocce ed e’ secco e ben drenato.
  • LE ATTIVITA’ AGRICOLE. Le coltivazioni dipendono strettamente dall’irrigazione e solo il 30 percento del territorio e’ utilizzabile per l’agricoltura.
  • LA VEGETAZIONE. Gran parte della regione ha caratteristiche da arida a semi-arida e le piante grasse da deserto sono i vegetali piu’ diffusi. Vi si trovano anche limitate estensioni di pascolo ma di scarsa importanza mentre nelle zone piu’ alte si estendono foreste di conifere.
  • GLI ANIMALI. La vita animale dipende dalla vegetazione e dalla disponibilita’ di cibo durante tutto l’anno. In questa zona arida solo mammiferi di piccola taglia riescono a sopravvivere ed alcuni uccelli stanziali come il tacchino selvatico e pochi altri. Comunque si possono incontrare antilopi e cervi nelle zone piu’ verdeggianti.
  • LE RISORSE IDRICHE. I pochi specchi d’acqua e le rare zone umide si incontrano nei pressi di torrenti a ciclo stagionale e con portate ridotte. Le falde sotterranee dipendono dalla natura stratificata del terreno e offrono acqua in quantita’ raramente abbondante e di qualita’ accettabile. L’affioramento di sorgenti ha grandemente influenzato il sorgere di insediamenti urbani sino dalla meta’ del secolo scorso.
  • LA QUALITA’ DELL’ARIA. In tutta questa area non si riscontrano livelli significativi di inquinanti nell’aria.

Le grandi praterie

Questo altipiano comprende il Texas Panhandle e il terzo piu’ ad est del New Mexico.

  • IL CLIMA. Le estati sono molto calde e gli inverni tra tiepidi e moderatamente freddi. Le temperature medie estive sono comprese tra i 25 ed i 30 gradi centigradi mentre in inverno non scendono mai sotto lo zero. Le precipitazioni annuali non raggiungono i 400 millimetri, le primavere sono molto ventose ed in estate si incontrano frequenti temporali di notevole violenza.
  • LA TOPOGRAFIA. L’aspetto del territorio deriva dallo sgretolamento delle Rocky Mountains ad opera delle piogge e si presenta relativamente pianeggiante in graduale salita verso ovest. L’altitudine massima si raggiunge nella parte occidentale con circa 1400 metri e la minima nel bordo orientale con poco piu di 600 metri.
  • LE ATTIVITA’ AGRICOLE. Solo un 10 – 15 percento del territorio si presta a coltivazioni di qualita’. La maggior parte delle terre necessita di irrigazione continua per essere coltivata.
  • LA VEGETAZIONE. Praterie di erba bassa sono la caratteristica principale del panorama a volte interrotto da limitati boschi di querce.
  • GLI ANIMALI. La prateria ospita numerose mandrie di bovini, cervi e volpi rosse insieme a lepri ed a numerose speci di serpenti spesso velenosi.
  • LE RISORSE IDRICHE. La regione e’ caratterizzata da torrenti con bassa pendenza, scarsi fiumi con acqua tutto l’anno e qualche piccolo lago. La qualita’ dell’acqua e’ scarsa o scadente.
  • LA QUALITA’ DELL’ARIA. Tutta questa regione non presenta alcun caso di inquinamento atmosferico superiore agli standard di accettabilita’.